30 maggio 2012

FRALMANACCO: MAGGIO

DI FRANISIA

Ahhhh, cos'è successo? Siamo già alla fine di Maggio! Il viaggio in Italia mi ha ispirato parecchio, ho ricominciato a cucinare con brio e soddisfazione. La spesa durante i mesi più caldi è colorata e divertente anche negli Stati Uniti, e in più si trovano parecchi ingredienti che in Italia sono considerati etnici e che qui si consumano quotidianamente. Nei prossimi mesi avremo modo di aggiungerli ad alcune preparazioni tradizionali. Mia mamma Valeria è sempre più presa dai suoi nipotini e ha poco tempo per cucinare i deliziosi manicaretti ai quali ci ha abituato, per fortuna mio papà Luigi durante questi ultimi mesi le ha fatto trovare un pasto caldo servito comodamente sul divano davanti alla televisione, al ritorno dalle sue giornate sfiancanti con i gemellini. In questo capitolo includerò anche la ricetta del mitico "Riso in bianco del Luigi" soprannominato anche: " Vabbè, che cosa ho mangiato? Solo un piatto di riso in bianco...". Si vabbè, Luigi, adesso sveleremo a tutti la ricetta del tuo delicatissimo riso in bianco con sorpresa.

Il sorriso sornione del cuoco Luigi

MAGGIO                                                                                       

Mese: Tiepido, caldo.

Appetito: Eclettico, avventuroso, esigente.

VERDURA E FRUTTA DI STAGIONE

Fiori di zucca e piccole zucchine: Abbiamo già parlato dei fiori di zucca il mese scorso, questo mese cominciano ad apparire anche le prime zucchine, quelle che griglierò per tutta l'estate, e che condirò con olio d'oliva, basilico, aglio, sale e pepe. Appariranno anche nei prossimi mesi e le esploreremo meglio.

Pomodori: Cominciano a fare capolino i prìncipi indiscussi della cucina italiana. Torneranno parecchie volte durante i mesi estivi, per ora ci limitiamo a servirli in insalata,  a grigliarli o a cuocerli al forno con un filo d'olio, sale, aglio e prezzemolo. 

Rapanelli: Bellissimi, colorati, pungenti e decorativi. Cos'altro si può fare con i rapanelli a parte tagliarli a fette, condirli con olio sale e pepe o aggiungerli all'insalata? Alcuni libri di cucina francese rivelano che si possono anche cuocere in padella col burro. Non ho mai provato, ma del resto quale verdura non sarebbe felice di ricevere un tale trattamento?

Cipollotti freschi: Si possono grigliare interi, oppure utilizzati al posto delle cipolle nelle loro molteplici sfaccettature.

Ciliegie


Frutti di bosco

RICETTE                                                                                             

Antipasti: Mozzarella, pomodoro e basilico: Come diceva Peppino De Filippo: "...E ho detto tutto!" E' da provare la versione spiedino, composta da pomodori ciliegini, bocconcini di mozzarella (oppure una mozzarellona tagliata a cubetti) intervallati da foglie di basilico per ricordare i colori della bandiera italiana. 

Riso in bianco:"Vabbè, che cosa ho mangiato?": Far lessare il riso Arborio o Carnaroli, a fine cottura scolare e condire con una noce di burro abbondante. Adagiare sul piatto di portata due fettone di salame contadino e aggiungere il riso condito. Aggiungere parmigiano grattugiato e briciole di crackers, per rendere il tutto ancora più gustoso e croccante.

Zuppa di cozze: Pulire le cozze, metterle in pentola con aglio e olio, peperoncino, prezzemolo tritato e  pomodorini tagliati a metà. Mettere sul fuoco con il coperchio per 5 minuti fino a quando non si saranno aperte. Farle andare ancora un paio di minuti, servire con crostoni di pane.

Ragù di carne: Fare un soffritto con sedano, carota e cipolla, far soffriggere ed aggiungere un trito di carne di manzo e salsiccia. Far dorare la carne, aggiungere il vino bianco, sale, pepe e un po' di noce moscata. Quando il vino sarà evaporato aggiungere la passata di pomodoro. Mettere un ramo di rosmarino. Cuocere per almeno un ora, se non di più. A fine cottura aggiungere una nocciolina di burro.

Acciughe fritte:  Una bella ricetta per queste deliziose acciughe si trova qui, al posto della maggiorana si possono aggiungere altre erbe aromatiche a piacere.

Dolci: Per la Festa della mamma, si fanno deliziose crostate,  mousse e torte a forma di cuore o di rosa.
Questa ricetta: una panna cotta ai lamponi al profumo di rosa, ci ha mandato in visibilio!

Ci vediamo tra pochissimo, visto che Giugno è alle porte!


6 commenti:

lajules ha detto...

Ma le acciughe fresche dove le trovo????

Francesca ha detto...

Provero' a chiedere al pescivendolo di Whole Foods, magari prendono ordinazioni, o suggerimenti o incazzature.

Francesca ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Francesca ha detto...

Le sarde!! Si possono friggere cosi' anche le sarde, quelle si trovano piu' facilmente.

Annina ha detto...

Ragazze, nonostante la perdita incolmabile della mia guida anni '80 ai prodotti ortofrutticoli del Veneto, cerco comunque di mantenere fede al principio della frutta e verdura solo in stagione. Al momento nel mio frigo ci sono zucchine piccole col fiore e cipollotti. Perciò vi chiedo: sicure sicure che a maggio i pomodori li posso comprare? L'altro giorno al mercato ne ero circondata, ma nel dubbio ho resistito stoicamente.
Le sarde fritte così sono meravogliose (volevo scrivere "meravigliose" ma non correggo il refuso, mi pare appropriato).

Francesca ha detto...

Annina, ho appena compratp dei pomodori MERAVOGLIOSI al Farmer's market, sono appena apparsi e mi sono fidata, viste le temperature tropicali delle ultime settimane. Resisti ancora un po' se vuoi, ci faremo delle scorpacciate per tutta l'estate.