08 febbraio 2007

LAVORI MERAVIGLIOSI

BY ANNUCCI


Cari Fioi,
quest'oggi vorrei discostarmi un pò dalla gastronomia per parlarvi di quello che, secondo me, è il lavoro più meraviglioso del mondo.
La simpatica signora che vedete sorridere felice nella foto è la veterinaria di uno zoo tailandese (la fonte è il corriere online di oggi) che ha visto nascere questi tre "leopardini" una settimana fa.

Ora io credo che questo voglia dire felicità.
Credo non ci sia niente di più emozionante nella vita del contatto con gli animali, soprattutto cuccioli indifesi e urlanti come questi, che vorresti solo portarti a casa e stare ore a rimirare e a baciare sulla pancia. Lo so lo so il mio è un discorso egoistico e gli animali devono essere lasciati in pace nel loro ambiente, bè per me queste sono baggianate i cuccioli sono fatti per essere spupazzati e se la mamma non li riconosce più e li abbandona tanto meglio, me li prendo io!

AHAHAHA

Ma voi che ne pensate di questi cosi??
Per voi qual è il lavoro più meraviglioso del mondo?


15 commenti:

Annina ha detto...

Vedrai quei leopardini tra 3-4 settimane: saranno al massimo del loro splendore! Ci vorrebbe un sito con le foto aggiornate dei cuccioli in crescita, come quello dell'allevatrice dei miei due micetti (http://www.bankibordet.gattinorvegesi.it/ alla voce Cuccioli)

lajules ha detto...

Cara Annucci, sono d'accordo. Non esiste lavoro migliore al mondo. E, se la cosa ti interessa, ho strappato la stessa confessione ad Alec.

Il mio ufficio ideale sarebbe nella clinica dei koala che ho visto una volta in TV. Solite scenette di ragazze sorridenti che davano il biberon a dei koala di 2 etti... Che vita.

Annina ha detto...

La cosa grave è che queste ragazze sorridenti e beate ci fanno anche la figura delle salvatrici della natura, accampando la ridicola scusa di lavorare per il ripopolamento di specie in estinzione e l'assistenza a cuccioli in difficoltà.

thelesters ha detto...

Those little ones are so cute! Not sure Google translate did your post justice, but I think I got the gist of it...my ideal job at the moment would be to be a furnace repairman--it's 43 degrees in our house right now...after the furnace gets fixed, I guess I'll have to think of another job. :)

Annina ha detto...

"43 degrees..." quanto fa in gradi Celsius?

lajules ha detto...

43 gradi fahrenheit corrispondono a 6 gradi celsius. E questa sembra essere la temperatura di casa dei Lesters! Fuori siamo a -4, che non e' male, rispetto ai -14 di lunedi' mattina, quando ho quasi perso il naso.

TheLesters: thanks for the comment!!! Although... I know someone spends a lot of time with a 2-year-old of a cuteness comparable to the basket of felines in Annucci's post.

About Google translator, I'm tempted to set up an English version of DeadChef using that tool. It should be pretty hilarious.

Marco Inz ha detto...

Ma la signora della foto a quanto li vende poi i felini? A quanto al chilo, intendo?

Qui in western Pennsylvania siamo tornati a circa -10 dai -20 di domenica e lunedi'...l'allegria generale prova che tutto e' relativo!

annucci ha detto...

Ho appena tradotto il mio post dall'italiano all'inglese con il traduttore di google e sono morta dal ridere!!

Non è riuscito a tradurre "spupazzare"

I have as soon as translate mine post from the Italian to English with the translator of google and they are died laughing!! It is not successful translate “to spupazzare”

Annina ha detto...

Sì, se sei in momento buono e usi il traduttore di Google, può far veramente ridere. Una volta ho scaricato un articolo scientifico sugli APE (alchil fenoli etossilati) e la traduzione automatica continuava a darmi "scimmia"!

Annina ha detto...

Ho provato anch'io il traduttore di Google, ma ho dovuto fermarmi a "second me" perchè sono in ufficio con una collega e non posso farmi prendere per pazza se rido da sola!

papapolpo ha detto...

Ditta leader nel settore cerca apprendista neolaureato max diciottene con almeno 8 anni di esperienza nel settore del "total pet training" per inserimento nel proprio organico.
Si assicurano ottimi incentivi provvigionali, buoni pasto in crocchette friskies, palline di gomma e topolini a molla come benefits aziendali.
Contattare il sig.Fante Lele: f.lele@lavorodacani.it , astenersi perditempo.

Marco Inz ha detto...

Lajules & Co,

dal momento che anche da cosi' distante mal tollero l'ingerenza continua della Chiesa Cattolica in vicende su cui non ci sarebbe nemmeno bisogno di discutere (come tu stessa hai scritto, mi sembra), pensavo a qualche forma di pressione su Repubblica e il Corriere per l'eccessivo spazio dedicato alle visioni di Ratzinger and Co (tipo email stereotipata di lamentele). Magari e' un'assurdita', volevo avere la vostra opinione. Purtroppo poi va a finire che uno sembra uno strenuo difensore del Governo e di questa legge sui Dico, dico! Comunque...

annucci ha detto...

Mi sa che hai sbagliato blog, questa discussione era su dmag

LouLou ha detto...

..che devo dire...anche io non farei altro nella vita che prendermi cura di qualche animaletto come quelli della foto. Sarei la loro schiava e credo che potrebbero anche mettermi un guinzaglio volendo... Forse il mio lato materno si esprime meglio verso i cuccioli di altre specie...per adesso mi tengo in allenamento con la mia gatta che, ve lo garantisco, non ha nulla da invidiare a quei leopardini sia in bellezza che in selvatichezza.
Per lei ho anche rischiato di rompermi l'osso del collo, e non in senso lato,calandomi con mezzi di fortuna ( corde ancorate a mio padre , ancorato a sua volta al divano e al termosifone) giù per la rupe fuori casa, per recuperarla dopo un volo di 10m. Non mi dilungherò nei dettagli,ma è stata un'esperienza indimenticabile che, mi piace pensare, ci ha unito ancora di più....è diventata un koala! ce l'ho sempre attaccata sulla schiena... cmq l'avrei fatto per qualunque altro animale in pericolo.
Loulou

lajules ha detto...

Ah, salvare il proprio gatto! Io, non risucendo a far scendere Oliver dal primo albero che aveva visto e su cui si era inerpicato, ho chiamato in aiuto il Checco, che ha compiuto il miracolo. Lascio a chi conosce il Checco (loulou, anche tu) la gioia di immaginarsi la scena.

L'unico animale di cui non mi occuperei e' il carlino. Secondo me e' l'unico cane che fa degli stronzi piu' carini di se stesso.