04 agosto 2007

LA GUERRA DEL TIRAMISU

DI LAJULES

Ricevo oggi questa email di IL BIONDO, il quale mi aggiorna sull'ultimo attrito tra Italia e America dopo l'orribile partita ai mondiali. Un certo Carminantonio Iannaccone, pasticcere italiano che ora vive e lavora a Baltimora, sostiene di essere nientepopodimenoche l'inventore del tiramisù'. Io questa storia l'avevo sentita e non sapevo se fidarmi o meno--in fondo qui c'e' gente che sostiene che la pizza sia una creazione americana. D'altro canto Iannaccone dice di aver inventato il tiramisù quando lavorara a Treviso. Insomma, da veneta che guadagna il pane a Baltimora, mi sento un po' tra due fuochi. Per cui lascio la parola al BIONDO e a voi lettori, se non siete ancora in vacanza.


"Ciao Jules,


intanto comincio col dire che ormai anche Luglio se ne è andato...
Come promesso ho indagato un pò su questa storia del tiramisù, io la notizia l'avevo letta su di un giornale trevisano, girando in internet si trovano molti articoli di gente che se la ride ho che si indigna e prepara le contromosse..
Qui sotto trovi un articolo di un blog www.ogigia.com che la riporta:

Chissà che un giorno ristoratori e pasticceri di Treviso non debbano ringraziare Carminantonio Iannaccone, pasticcere a Baltimora e cameriere in mezza Italia, con passaggio a Treviso, prima di emigrare negli States. L'intervista al Washington Post, in cui si è proclamato inventore del «tiramisù», ha fatto insorgere città e critici gastronomici, maestri del gusto e cultori della trevigianità. Al punto che, sbollita la sorpresa, e digerito lo sconcerto, la città sta organizzando la risposta: il brevetto del dolce più consumato al mondo.
In www.cucina.insw.net ho poi trovato un pezzetto sulle origini del tiramisù:
-->
CURIOSITA' GASTRONOMICHE
La diplomazia si e' attivata. Da sinistra, il sindaco di Baltimora, Ms. Sheila Dixon, il signor Carminantonio Iannaccone, e il sindaco di Treviso, Paolo Gobbo.

TIRAMISU' UNO DEI DOLCI PIU' AMATI DAGLI ITALIANI

Quali sono le origini dei piatti? Quando sono stati preparati per la prima volta? E' stato un grande chef o un esperimento di semplici massaie? Una curiosità che in molti hanno e a cui cercheremo di dare una risposta. Iniziamo con uno dei dolci più consumati dagli italiani, il classico tiramisù.

Il tiramisù è il dolce italiano più conosciuto nel mondo. Ma quali sono le sue origini? Chi ha inventato questo dolce buonissimo e ipercalorico? Molte sono le storie che circolano a proposito di questo dolce considerato in origine come un dolce afrodisiaco, molte regioni d'Italia si contendono la paternità delle origini del tiramisù: il Piemonte, la Lombardia, il Veneto e la Toscana si proclamano patria di origine del tiramisù. Tra tutte le leggende concernenti le origini del tiramisù la più plausibile fa risalire la sua invenzione in Toscana verso la fine del 1600. Pare che il tiramisù abbia origine a Siena in occasione della visita in quella città del granduca di Toscana. La corporazione dei pasticcieri senesi, già allora celebri per la loro grande tradizione pasticciera, decise di celebrare la visita del granduca, noto buongustaio, realizzando, proprio in onore del granduca un dolce completamente nuovo. Questo sono le origini del tiramisù che in onore del duca fu chiamato "zuppa del duca". In Emilia esiste una versione più leggera del tiramisù, fatta solo con la crema, senza i savoiardi e con il cioccolato a scaglie mescolato all'interno che ancora oggi si chiama "crema della duchessa" o "zuppa della duchessa".

Non capendo cosa centrassero i trevigiani ecco che in
-->www.marcatrevigiana.it ho "chiarito" anche questo:

Enogastronomia

Le origini del tiramisù non sono molto certe. Ne vantano l'invenzione pasticcerie senesi, torinesi e lombarde. Tra le leggende più antiche anche storie che vorrebbero far risalire la nascita del dolce a Treviso, nel 1960, nel ristorante 'El Toulà', come testimonierebbe il nome chiaramente ispirato all'espressione dialettale veneta del 'tirarse su' (riprendere le energie).
L'unica cosa certa è che fu proprio a Treviso che il dolce venne arricchito del mascarpone. Si racconta che nel seicento il tiramisù, noto come zuppa del Duca, era uno dei piatti preferiti dalla corte dei Dogi a Venezia dove pare fosse considerato un ottimo ricostituente, viste le sue proprietà energetiche dovute ad una buona combinazione di caffè e cacao. Divenne il dolce prediletto dai cortigiani veneziani, poiché gli attribuivano proprietà eccitanti e afrodisiache. Per questo si diffuse l'abitudine di consumarne abbondanti porzioni prima di ogni incontro amoroso.
Insomma qui si è arrivati al '600 con i dogi veneziani, fra un pò viene fuori che il Tiramisù è stato inventato prima della scoperta dell'America, Iannaccone lo sa? Forse come i trevigiani, che hanno avuto il pregio di aggiungere il mascarpone (lo dicono loro), anche Iannaccone ha aggiunto un ingrediente che rivoluzionerà il futuro del nostro dolce più amato, che ne sò magari lo zenzero! Tu che bazzichi quelle zone dovresti investigare e tenerci informati, perchè qui in Italia, dalla Toscana al Veneto, all'Emilia ed il Piemonte, stiamo tutti fremendo d'apprensione."

8 commenti:

bezdomnyj ha detto...

Iannaone a Treviso ...... ma mi faccia il piacere mi faccia !

bezdomnyj ha detto...

Iannacone e' cosi' poco noto che in veneto non si sa neppure come scriverlo. E' rimasta solo una versione spuria detta "Iannaone", ma si usa anche "Iannone" o "Paolo".

nonsisamai ha detto...

comunque, mettiamo che l'abbiano inventato qui in america: qualcuno mi spiega dove hanno trovato i savoiardi??

Annina ha detto...

Una mia amica, che stava trascorrendo l’Erasmus in Inghilterra, voleva preparare il tiramisù per il suo compleanno; ma non trovava i savoiardi, così comprò dei biscotti inglesi secchi, e non trovava il mascarpone, così lo sostituì con della margarina la quale, essendo salata, ebbe bisogno di essere corretta con dello zucchero. Purtroppo conosco questa storia solo indirettamente e non ho potuto assaggiare l’inimmaginabile risultato di queste variazioni sul tema. Ecco, forse Iannacone ha risolto così la difficoltà di cui parla nonsisamai.

Francesca ha detto...

HA! Ha! Ha! Iannannone a Treviso!!!

pOpale ha detto...

Buono il tiramisù, chiunque l'abbia inventato :)

maruzzella ha detto...

Ciao, volevo informarti che ora mi trovi qui: http://ilcuoreeunafrattaglia2.wordpress.com
Per quanto riguarda il tiramisù, ho provato ad alleggerirlo sostituendo il mascarpone con qualche cremina meno impegnativa. Non c'è niente da fare: per sostenere il caffè ci vuole il formaggio. Tutto quello che si può fare è incorporare le chiare delle uova a neve fermissima e stare scarsi di zucchero. Certo, buono è buono.
Saluti

maruzzella ha detto...

ma che fine hai fatto? ci sarebbe pure un meme...passa da me!